Passa ai contenuti principali

$2000 con il Google Cloud Platform Starter Pack

Iniziare a sviluppare con Google App Engine non richiede nessuna carta di credito. Java,PythonGo oppure PHP: basta creare e testare l'applicazione in locale, farne il deploy e la vostra webapp o il vostro backend è immediatamente raggiungibile da tutto il mondo, senza nessun costo. Google, infatti, mette a disposizione delle soglie di utilizzo sotto le quali il servizio rimane gratuito.

Ma se gli utenti iniziano a crescere e si supera questa soglia? Nessun problema: grazie alGoogle Cloud Platform Starter Pack ci sono a disposizione $1000 di credito da usare per progetto realizzati con Google App Engine.

In aggiunta a questi crediti, nel Pack sono compresi altri $1000 da usare con Google Compute Engine, per creare macchine virtuali basate su Linux e ospitate nell'infrastruttura di Google.

Per ottenere il Google Cloud Platform Starter Pack basta compilare il form alla pagina cloud.google.com/resources/starterpack, usando il codice alm-in. Il pack ha validità sei mesi, ma potete richiederne un altro al termine del suo utilizzo.

Tutto il necessario per iniziare a sviluppare si trova nella documentazione di Google App Engine, di Google Cloud Engine e nei video dellGoogle Developers Live (GDL) in inglese editaliano.
from...  Google Developers Italia

Post popolari in questo blog

install language on osTicket

this simple guide aims you to install and configure your language on osTicket i written this guide based on forum post http://osticket.com/forum/discussion/76252/installing-language-pack

Trasferimento server to server (LINUX) della casella email

Oggi ho scoperto un tool veramente molto utile per il trasferimento server to servevr delle caselle email. Ed è acnhe veloce.
Si chiama imapsync [rif: https://imapsync.lamiral.info/ ]In pratica il tool da linea di comando si connette via imap al server email precedente e trasporta tutto al server di destinazioneLo uso quando faccio migrazioni di vps.Come funziona imapsync per sincronizzare e emailInternet è una risorsa. Da questo blog ho preso tutte le indicazioni https://www.jverdeyen.be/ubuntu/imapsync-on-ubuntu/Uso una distribuzione ubuntu 14.04. Non esiste un pacchetto precompilato da installare. imapsync si basa su perl. Ve lo ricordate? Mica è andato in disuso.Primo: si installano le dipendenze di imapsync per la migrazione mail server to serversudo apt-get install makepasswd rcs perl-doc libio-tee-perl git libmail-imapclient-perl libdigest-md5-file-perl libterm-readkey-perl libfile-copy-recursive-perl build-essential make automake libunicode-string-perl Secondo: si scarica i…

Vich Uploader: due note per ricordare un apio di aspetti

la documentazione del bundle symfony vich uploader è chiara, anche se non è perfetta
quindi ecco un paio di note per non incappare in errori sciocchi che però fanno perdere tempo.
la configurazione in config.yml contiene le specifiche di come devono essere trattati i files in upload
la configurazione ha un nome e si chiama mapping. nella documentazione del bundle è product_image
nell'entity che conterrà l'immagine è necessario specificare due campi: imageFile e imageName
imageFile contiene il riferimento alla classe symfony File, che è il file effettivo in upload. Il campo è definito come UploadableField e richiede due cose: il nome del mapping, ossia il nostro precedente product_image (!importantissimo) e il nome di una proprieta dove mettere il nome del file
Il form che effettua l'upload del file deve inserire nel builder un campo di tipo vich_file o vich_image e il nome di questo campo deve essere imageFile.
in fase di caricamento il bundle crea in automatico le cartell…