Passa ai contenuti principali

$2000 con il Google Cloud Platform Starter Pack

Iniziare a sviluppare con Google App Engine non richiede nessuna carta di credito. Java,PythonGo oppure PHP: basta creare e testare l'applicazione in locale, farne il deploy e la vostra webapp o il vostro backend è immediatamente raggiungibile da tutto il mondo, senza nessun costo. Google, infatti, mette a disposizione delle soglie di utilizzo sotto le quali il servizio rimane gratuito.

Ma se gli utenti iniziano a crescere e si supera questa soglia? Nessun problema: grazie alGoogle Cloud Platform Starter Pack ci sono a disposizione $1000 di credito da usare per progetto realizzati con Google App Engine.

In aggiunta a questi crediti, nel Pack sono compresi altri $1000 da usare con Google Compute Engine, per creare macchine virtuali basate su Linux e ospitate nell'infrastruttura di Google.

Per ottenere il Google Cloud Platform Starter Pack basta compilare il form alla pagina cloud.google.com/resources/starterpack, usando il codice alm-in. Il pack ha validità sei mesi, ma potete richiederne un altro al termine del suo utilizzo.

Tutto il necessario per iniziare a sviluppare si trova nella documentazione di Google App Engine, di Google Cloud Engine e nei video dellGoogle Developers Live (GDL) in inglese editaliano.
from...  Google Developers Italia

Post popolari in questo blog

install language on osTicket

this simple guide aims you to install and configure your language on osTicket i written this guide based on forum post http://osticket.com/forum/discussion/76252/installing-language-pack

Creare un ambiente di sviluppo PHP SYMFONY MYSQL DOCKER

Preferisco Docker a Vagrant, più leggero. Ognuno naturalmente ha le sue preferenze.
Docker lo trovo più facile e veloce da configurare.
Non conosci Docker, vai sul sito e scoprirai un tool fantastico per "virtualizzare" le macchine, anche se non è il termine corretto.
Docker crea un contenitore all'interno del tu S.O. senza però virtualizzare l'infrastruttura hardware.
A me piace sviluppare con Symfony: W Symfony2!

[update: ho trovato questa serie di post nuovi per lo sviluppo con symfony su docker
https://blog.vandenbrand.org/2016/02/03/developing-symfony-applications-with-docker-series-part-i-getting-started/
]

Setup Google Tag Manager con PrestaShop per l'e-commerce avanzato

Google Tag Manage e E-commerce Avanzato all’interno della documentazione ufficiale è descritto sia il processo che il codice di implementazione per il monitoraggio avanzato dell’e-commerce
In breve il codice da inserire deve essere un array tipo dataLayer che contiene una serie di informazioni per il monitoraggio di:
impressioni di prodotto e di categoriadettaglio di prodottocheckoutacquisto Sono presenti anche i meccanismi per il monitoraggio delle promozioni, per l’annullamento ordine e per l’aggiunta dinamica del prodotto in carrello
Nel caso del modulo BwAnalytics sono monitorati i primi 4.
Google Tag Manager L’attivazione dell’ecommerce avanzato si effettua sulla vista di Google Analytics e si impostano i nomi degli step del processo di checout mappati all’interno del codice
Limpostazione di Google Tag Manager per l’e-commerce avanzato richiede la greazione di 3 tag:
impressioni e dattagli categoria e prodottocheckout acquisto pagine prestashop coinvolte Su prestashop le pagine di…