Passa ai contenuti principali

Utilizzare i servizi nei templates twig

Nello sviluppo di un'applicazione web spesso ci si imbatte nel dover progettare un'architettura dinamica
L'implementazione di un tema grafico è tutt'altro che che banale
Twig viene in aiuto con l'estensione dei template, i blocchi, gli include e i render controller
Inoltre c'è la possibilità di scrivere estensioni ad hoc per il proprio progetto
Partiamo dal presupposto che il tema grafico non deve essere fisso, ossia può essere cambiato col tempo
La progettazione del tema grafico richiede di renderlo il più possibile staccato dal controller
Quindi in twig è necessario fare un build di vari frammenti e dati
In linea generale i dati devono essere richiamati da twig e non viceversa
Partendo da questo presupposto, in fase di generazione del template il controller deve inserire tutti i dati, ma proprio tutti
Il controller però in questo caso diventa monolitico
Non è la soluzione migliore
L'altra opzione è inserire in twig i render controller, ma i due oggetti si legano troppo rendendo difficile e lungo una sostituzione della veste grafica
L'ultima opzione è un'idea che mi  venuta strada facendo e di cui non conoscevo l'esistenza, anche perchè la documentazione non è molto chiara
Richiamare in twig i servizi
Il gioco è semplice
twig:
    strict_variables: "%kernel.debug%"
    #engines: ['twig', 'php']
    globals:
       ......

       dati_servizio: @mio_servizio


in twig ora è utilizzabile il servizio in maniera molto semplice:
 {% for dato in dati_servizio.getList() %}
    <option>
        {{ dato.nome }}
    </option>
 {% endfor %}

In questo modo è possibile richiamare i metodi del servizio all'interno di Twig e recuperare i dati

Post popolari in questo blog

install language on osTicket

this simple guide aims you to install and configure your language on osTicket i written this guide based on forum post http://osticket.com/forum/discussion/76252/installing-language-pack

Trasferimento server to server (LINUX) della casella email

Oggi ho scoperto un tool veramente molto utile per il trasferimento server to servevr delle caselle email. Ed è acnhe veloce.
Si chiama imapsync [rif: https://imapsync.lamiral.info/ ]In pratica il tool da linea di comando si connette via imap al server email precedente e trasporta tutto al server di destinazioneLo uso quando faccio migrazioni di vps.Come funziona imapsync per sincronizzare e emailInternet è una risorsa. Da questo blog ho preso tutte le indicazioni https://www.jverdeyen.be/ubuntu/imapsync-on-ubuntu/Uso una distribuzione ubuntu 14.04. Non esiste un pacchetto precompilato da installare. imapsync si basa su perl. Ve lo ricordate? Mica è andato in disuso.Primo: si installano le dipendenze di imapsync per la migrazione mail server to serversudo apt-get install makepasswd rcs perl-doc libio-tee-perl git libmail-imapclient-perl libdigest-md5-file-perl libterm-readkey-perl libfile-copy-recursive-perl build-essential make automake libunicode-string-perl Secondo: si scarica i…

Vich Uploader: due note per ricordare un apio di aspetti

la documentazione del bundle symfony vich uploader è chiara, anche se non è perfetta
quindi ecco un paio di note per non incappare in errori sciocchi che però fanno perdere tempo.
la configurazione in config.yml contiene le specifiche di come devono essere trattati i files in upload
la configurazione ha un nome e si chiama mapping. nella documentazione del bundle è product_image
nell'entity che conterrà l'immagine è necessario specificare due campi: imageFile e imageName
imageFile contiene il riferimento alla classe symfony File, che è il file effettivo in upload. Il campo è definito come UploadableField e richiede due cose: il nome del mapping, ossia il nostro precedente product_image (!importantissimo) e il nome di una proprieta dove mettere il nome del file
Il form che effettua l'upload del file deve inserire nel builder un campo di tipo vich_file o vich_image e il nome di questo campo deve essere imageFile.
in fase di caricamento il bundle crea in automatico le cartell…